Strada Biandrate 24, Novara - Tel 0321 697183 - Mail info@malquati.com

A Novara il primo coworking pet-friendly

Una scelta innovativa voluta dai titolari di The Work District, sorto nel cuore del centro storico, dove i professionisti possono lavorare sentendosi sempre anche un po' a casa

NOVARA – Sotto la Cupola c’è il primo coworking pet-friendly di Novara. The Work District è luogo in cui è possibile lavorare, ricevere clienti e fornitori, incontrare altri professionisti, senza rinunciare alla compagnia del proprio amico a quattro zampe. “Una scelta innovativa voluta dai titolari di questo nuovo spazio, sorto nel cuore del centro storico – commenta Elena Malquati – grazie alla quale i professionisti possono lavorare sentendosi anche un po’ a casa”.

“Siamo da sempre abituati a lavorare con i nostri cani in ufficio e ormai non potremmo più stare senza – spiegano Erica Fasoli e Luca Caccia, che hanno anche una società specializzata in progettazione e realizzazione di uffici ad alto valore aggiunto – Sappiamo che chi ha degli animali, a volte non vorrebbe o non può lasciarli a casa da soli tutto il giorno. Soprattutto se è un libero professionista, abituato a gestire i propri spazi lavorativi in totale autonomia. Inoltre, come hanno dimostrato anche numerosi studi, la presenza di animali da compagnia in ambito lavorativo favorisce l’empatia e le relazioni, diminuisce lo stress e stimola la creatività”.

The Work District ha sede in via Rosselli: “Una posizione strategica per professionisti e start up alla ricerca anche di una singola postazione, in una location funzionale nei collegamenti ad altri servizi e di grande prestigio, accessibile 24 ore su 24 – aggiunge Malquati – Oltre a essere il primo spazio pet-friendly di questo genere in città, ha il grande valore aggiunto di offrire un servizio all inclusive: niente allacciamenti alle utenze, né bollette o altre procedure burocratiche che sottraggono tempo prezioso alla propria attività. Un punto di accelerazione importante soprattutto per le start up. Il professionista non deve far altro che sedersi alla propria scrivania e accendere il computer”. A tutto questo si aggiungono la possibilità di partecipare gratuitamente ai corsi di formazione e agli incontri di networking previsti in sede. Lo spazio è inoltre a disposizione di artisti che vogliano promuovere mostre o mettere in esposizione anche singole opere. Il primo evento è già fissato per dicembre.

Il coworking può ospitare fino a 11 postazioni, in una superficie complessiva di circa 180 metri quadri. A personaggi legati all’arte sono dedicati 2 dei 9 spazi di lavoro: gli studi “Pablo Picasso” e “Alessandro Antonelli”, che si affiancano a quelli intitolati a grandi personalità che hanno lasciato messaggi importanti alla collettività (Julio Velasco, Sandro Pertini, Michele Ferrero, Coco Chanel, Alex Zanardi, Elisabetta Franchi e Margherita Hack). Alcuni degli studi godono di una vista diretta sulla Cupola e sono collegati ad ampi terrazzi, in cui è possibile lavorare all’esterno durante la bella stagione. Anche per la gioia degli amici a quattro zampe.

23 Ottobre 2019

[supsystic-social-sharing id="1"]